Arte e tradizione culinaria Imperia

Le tradizioni della Tavola in provincia d'Imperia


Le olive di Taggia, il Pigato di Ranzo e di Pieve di Teco, l'Ormeasco di Pornassio e il Rossese di Dolceacqua. E poi il pesce, i funghi, le verdure ripiene. Sono tante le specialità gastronomiche di Imperia e della sua provincia. Ma la vera specialità imperiese è la piscialandrea, o pizza all'Andrea (o, ancora, pisciadela, piscirà, machetera, machetusa, pata cu a pumata) che deve il suo nome ad Andrea Doria, nativo di Oneglia. Originariamente la pizza si condiva con il machetto, una pasta di acciughe e olio d'oliva (dalla versione con le sardine nasce la variante sardenaira). In un secondo momento alla ricetta si sono aggiunti cipolle, aglio e pomodori, una volta che questi hanno preso piede nella cucina tradizionale locale. Il machetto si usa anche per condire pasta e bolliti di carne e pesce.

Estate 2016 in Liguria, le migliori offerte per vivere le cinque terre