Il giardino di Villa Grock (visitare Imperia)

La visita d'Imperia propone numerosi Itinerari, vi consigliamo, Il giardino di Villa Grock

Il clown Adrien Wettach sembra aver voluto lasciare alla città di Imperia un messaggio esoterico, mascherato dalla bizzarria di una grande villa collinare, in opposizione all’inesorabile meccanica della vita portuale e commerciale che, sul mare, vive un’anomala esistenza con i suoi argani metallici. Salire a quel giardino significa entrare in un altro mondo che ci appartiene e che ogni giorno rinuncia alla magia della favola utopistica.
Nel 1927, vicino ai cinquant’anni, Grock, il più celebre clown del XX secolo, disegna e costruisce sulle colline di Oneglia una sontuosa e stravagante villa circondata da un grande parco con una stupenda vista sul mare. La chiamerà Villa Bianca.
Gli esterni sono fatti per stupire: spaziosi loggiati dalle colonne panciute e scolpite con simboli, innumerevoli affreschi dai riferimenti esoterici, terrazze infinite sul mare… tutto è stato pensato, progettato e voluto con precisione quasi maniacale dal padrone di casa.
Nel parco vengono realizzate importanti installazioni idrauliche con sistema a circolo chiuso considerate allora d’avanguardia, a cominciare dalla straordinaria fontana dai complicati giochi d’acqua situata al fondo del viale principale e collegata al laghetto sottostante. Sulla sua isoletta centrale, unita da un ponticello di ispirazione orientale, si erige una gloriette dall’imponente cupola.
Si racconta che l’artista avesse il pollice verde e che amasse in particolare le bulbose. Nell’insieme, le essenze della Villa riflettono il patrimonio vegetale ricorrente dei giardini storici della Riviera. Oggi, di notevoli dimensioni le Washingtonia robusta e le W. filifera, svettanti davanti alla villa, caratterizzano il luogo. Di un certo valore estetico, le Chamaerops humilis sottolineano l’ingresso principale. Interessanti e maestosi i Cedrus atlantica e i C. deodora.
I camminamenti, ben delimitati grazie ai recenti lavori di restauro e recupero del parco, invitano alle passeggiate e alla scoperta di un mondo straordinario e inconsueto. L’universo circense è interpretato e esaltato in mille modi e l’effigie del clown è presente ovunque.

Estate 2016 in Liguria, le migliori offerte per vivere le cinque terre