Dove passare un fine settimana in Liguria

In ogni periodo dell'anno la Liguria presenta dei colori e degli odori incantevoli. Vale la pena trascorrere il fine settimana in Liguria. Gli operatori turistici liguri propongono pacchetti vacanza davvero convenienti.

Di seguito vi proponiamo alcune occasioni da non perdere in Liguria.

Museo Luzzati


La mostra “Firma 50 anni” documenta l’attività dello studio di grafica e comunicazione genovese in occasione dei 50 anni dalla fondazione. Nel periodo della mostra, fino al 7 gennaio, si terranno laboratori didattici di grafica su prenotazione. Info: 010- 2530328.

Wolfsoniana


La mostra “Momenti della decorazione murale in Italia 1920-1940” con una selezione di opere della Collezione Wolfson connesse alla decorazione pittorica di spazi pubblici e privati nell’Italia degli anni Venti e Trenta. Info: 010-3231329.

Palazzo Bianco


A Palazzo Bianco (info: 010- 5572193) la mostra sulla storia del merletto inteso sia come ornamento di lusso per la moda femminile e maschile tra XVI e XX secolo che come decorazione per la biancheria domestica.

Musei di Strada Nuova


La mostra fotografica “Uno sguardo sul mondo dei bambini” di Fabio Nova realizzata nell’ambito delle iniziative a favore del progetto Unicef - Fondazione Mandela “Scuole per l’Africa”. Info: 010-2476351.

Museo Luzzati


Prosegue la mostra “Emanuele Luzzati. L’Opera Lirica del ‘900”. Info: 010-2530328.

Archivio Storico del Comune di Genova


Da vedere “Cristoforo Colombo nelle matite di una pittrice contemporanea: Pina Villanis”: una serie di bozzetti che raccontano le esplorazioni del navigatore genovese, realizzati nei primi anni cinquanta del Novecento per decorare i saloni della turbonave Cristoforo Colombo. Info: 010-5574808.

Biblioteca Berio


La mostra “Comunicare la scoperta. Itinerari espositivi su Cristoforo Colombo e la scoperta dell’America dal Fondo Colombiano della Biblioteca Berio” consente di scoprire libri antichi, manufatti indigeni, giornali, opuscoli per raccontare come è stata diffusa la conoscenza di questa impresa. Info: 010-5576093.

Palazzo Ducale


Nel Sottoporticato, una mostra dedicata a Ignazio Gardella. L’allestimento prevede sezioni affidate a specifici curatori e legate alle città che hanno caratterizzato l’opera del maestro italiano. Info: 010-5574004.

Villa Imperiale


La mostra “L’ottantesimo di Genova”. Orario: da lunedì a venerdì 9-18.

Sapori al Ducale


Genova - Piazza Matteotti
Dopo il grande successo di pubblico è al via la seconda edizione di Sapori al Ducale, che si svolgerà in Piazza Matteotti, sabato 13 e domenica 14 Gennaio 2006, dalle ore 9.00 alle ore 20.00.
La manifestazione, che nell’edizione precedente si è affermata come momento irrinunciabile per comprendere l’eccellenza dei prodotti eno-gastronomiche e per gustare i sapori del nostro territorio, è voluta dalle Confederazioni Agricole Liguri : Coldiretti, CIA, Confagricoltura in collaborazione con il Comune di Genova, Assessorato alla Promozione della Città, Turismo e Spettacolo e Assessorato al Commercio, e dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Liguria.
Protagonisti della manifestazione sono le aziende agricole e gli artigiani agroalimentari di qualità, contattati e selezionati in base alla tipicità e all’eccellenza della produzione e alla provenienza territoriale comprendente prodotti prevalentemente della Liguria, ma anche dal Basso Piemonte, con i produttori del Monferrato, e di altre Regioni vicine al nostro territorio.

Le novità del mese sono la presenza di uno storico produttore genovese specializzato nella realizzazione di Idromele, un’antica bevanda che precede di alcuni millenni l’introduzione del vino nei consumi di bevanda alcolica. L’ idromele si ottiene dalla fermentazione degli zuccheri del miele diluito in acqua di sorgente raggiungendo una gradazione alcolica di 14.5. Il sapore dolce e profumato, lo rende adattissimo ad accompagnare formaggi ma soprattutto dolci.

Un importante produttore ligure che incentra la sua attività sulla trasformazione della farina di ceci produce principalmente la Panissa Ligure realizzata con farina di ceci, acqua e sale, confenzionata in vaschette, già pronte da tagliare e friggere in abbondante olio extravergine d’oliva. Da pochi mesi ha brevettato la Ceccella, una pasta secca fatta solo con farina di ceci, ideale per i celiaci.
La manifestazione è accompagnato, da numerose iniziative collaterali mirate a qualificare ed integrare sempre più l’evento con il tessuto economico e culturale del territorio.

La Cooperativa La Tavola del Doge e in collaborazione con l’Associazione Nazionale La Compagnia dei Sapori, delegati dalle tre Federazioni Agricole Liguri all’organizzazione dell’evento, gestiranno uno spazio/laboratorio l’ Officina dei Sapori, ubicato nel portico di Palazzo Ducale.
Sabato 13 Gennaio alle ore 18 avrà luogo una lezione guidata per cogliere gli aromi, colore, lo snap di varie cru di cioccolato il cui gusto verrà esaltato dall’abbinamento di vini e distillati.

Estate in Liguria, le migliori offerte del 2018 per vivere le cinque terre